10 semplici regole

10 semplici regole per far impazzire un uomo

1. “Amore sei pronto?Dobbiamo uscire,è tardi!” Giungono mugugniti da chi è davanti al computer ad ammazzare invasori alieni con la passione di un quattordicenne vergine. “È tardi!” Lui finalmente posa lo sguardo su di te e decide che la tua scollatura è abbastanza provocante da starti ad ascoltare. Pigramente si alza e nel giro di 10 minuti è pronto. Dopo aver infilato giaccone,guanti,sciarpa,colbacco e subito prima che la sua mano apra l’uscio di casa griderai:”Aspetta!”. E lui-già sudatissimo-capirà che dovrà attendere tra i 20 e i 40 minuti prima che tu sia effettivamente pronta.

2. Permane anche nell’uomo moderno lo spirito del cacciatore. Il suo scopo primario è mangiare:ricorda,dei viaggi,il sapore dei cibi assaggiati;il suo orologio biologico inizia a ticchettare ogni giorno all’ora dei pasti,nulla potrà impedire all’intrepido uomo di andare dalla mamma/moglie e sbranarsi un primo,un secondo e magari anche un dolce. Scatenerà quindi grande gioia l’annuncio da parte nostra-che più che l’invidia del pene abbiamo l’invidia del metabolismo veloce degli uomini-dell’iniziativa:”Amore siamo a dieta!”.

3. Dire sempre ciò che non si pensa,pur pensandolo almeno per il 40%;senza mai omettere ciò che si dovrebbe di fatto non dire,ma che si dice per evitare che si capisca,almeno,la metà delle nostre reali intenzioni.

4. Una donna che piange getta l’uomo nel panico più totale. La situazione più critica e folle (agli occhi di un uomo) è quella in cui non vi è un motivo apparente per la crisi isterica. “Amore mi passi i mandarini?” E lei scoppia in un pianto a dirotto. Motivi di stress psicologico indotto da pianto, per l’uomo,si hanno anche quando questo è causato da:film,ciclo,liti con la madre.

5. Filosofi,scienzati e Barbara D’Urso hanno tentato di spiegare,giustificare,interpretare il più famoso scambio di battutte tra uomo e donna. Lui:”Cos’hai?” Lei,ringhiando:”Niente!”. Tutti hanno sperimentato le conseguenze di un dialogo simile. [Contributo al post del moroso:”Se tu mi rispondi niente,io me ne strasbatto,sappilo!”]

6. Il make-up può sicuramente aiutare a migliorare una donna (tranne se lavori da kiko),ma al contempo può causare notevole disagio all’ uomo che dovrà, per esempio, passare dolcemente una mano nei nostri capelli e vi rimarrà,con notevole imbarazzo,impigliato a causa dello strato consistente di lacca. Il vero nemico è e rimarrà il lucidalabbra:densi,vischiosi,riescono a spandersi sul viso e sulla barba di un uomo con una velocità e persistenza pari al desiderio di lei di farsi infilare un anello al dito.

7. Batterlo al suo videogioco preferito. (Attenzione!Potrebbe causare pazzia perenne.)

8. La natura intrinseca dell’uomo è quella di risolvere problemi e aprire barattoli. Domandargli consiglio su qualcosa (consiglio che sarà inevitabilmente diverso da ciò che noi vorremmo fare), e poi non seguirlo è fonte di grande frustrazione.

9. *

10. Bagnoschiuma ai fiorellini di bosco e cioccolata,shampoo all’estratto di unicorni e albicocca,dopobarba alle more e arcobaleni. Comprare questo genere di cose per lui gli donerà sicuramente un profumo tutt’altro che virile,ma ciò che fa davvero impazzire un uomo è l’animo da estetista che si nasconde in ciascuna di noi. Il monociglio avrà vita breve e il punto nero verrà perseguitato per legge. Che poi si sa che l’uomo non è infastidito tanto dalla cura del corpo che gli propiniamo a forza,ma da sè stesso e dagli urli da femminuccia (in pre-ciclo mentre guarda donne bellissime che mangiano senza ingrassare), che emmette ogni volta che gli strappiamo un pelo superfluo! (fonte di grande divertimento per noi,invece)

*Il nono punto sta per “I silenzi densi di significato”. Questi gettano nello sconforto più totale l’uomo non solo perchè non li comprende,ma anche perchè teme che,nel silenzio,si senta il rumore dei suoi pensieri [sessosessosessosessosesso],che nulla hanno a che vedere con la situazione.

V.

Categorie: 10 semplici regole | Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 59 commenti

10 semplici cose vere

  • Passiamo il tempo ad analizzare,sezionare,scomporre i gesti e le parole altrui in cerca di significati più profondi,di motivazioni più alte ed emozioni più vere,quando in realtà tutto quello che c’è da sapere-tutto ciò che c’è-è li,sulla superficie.
  • Il connubio donna/bionda non mi farà mai prendere sul serio dai benzinai. [Ma io,quei 10 cent. in più del servito non ve li darò mai]
  • Tutti – prima o poi – ti abbandonano. [Ed è inutile che annuisci perchè potresti essere proprio tu ad essertene andato]
  • L’autoconvincimento è un’arma potentissima. La sola che abbiamo per essere felici.
  • Con tutti gli sforzi che si fanno per eliminare la pancetta,rimodellare i fianchi,rassodare i glutei,puoi star certa che la prima parte del tuo corpo che si ridurrà di dimensione saranno le tette.
  • A volte una canzone ti conosce meglio di quanto tu stesso ti conosca.
  • Noi desideriamo l’ “il” delle cose,ma potremmo solo ottenere “un”.
  • Di questi tempi se il tuo/a compagno/a ti chiede ti accendere un mutuo insieme è la cosa più vicina ad una dichiarazione d’ amore eterno che si possa avere.
  • Se qualcuno spenderà del tempo a scrivere di te-non importa neppure se bene o male-se riuscirà a racchiuderti nelle sue parole,potrai essere certo di essere importante.
  • Alla fine la sola persona che rimarrà al tuo fianco per sempre,che non ti lascerà mai, sei tu. Quindi è meglio andarci d’accordo.

V.

Categorie: 10 semplici regole | Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 51 commenti

10 semplici regole di sopravvivenza ad una relazione.

  1. Uomo non lasciare mai i tuoi calzini impregnati del tuo virile odore (ovvero di capretto selvatico allergico all’acqua) in giro; in cambio la Donna si preoccuperà di non mostrarti mai,nemmeno accidentalmente,com’è fatto un assorbente usato.
  2. Ricorda, Uomo, di sostituire alla F.I.F.A. una G nel posto opportuno; Donna ricorda che tu di palloni  ne hai due,usali.
  3. Donna non aspettarti mai che lui comprenda l’importanza dei colori abbinati:abbina ciò che c’è da abbinare e basta,sai che farai un buon lavoro e specialmente lo farai come piace esclusivamente a te. Uomo certe cose – come la cravatta parlante,maglie di calciatori appese ai muri sui quali non si intonano,eccessiva quantità di calorie nella dispensa- semplicemnte scordatele.
  4. Amica Donna se lui vuole uscire con gli amici,lascialo uscire. Ma ricordati di mandargli un sms che farebbero arrossire una attore porno,salvo poi farti trovare addormentata con tanto di russamento selvaggio. Uomo non picchiare mai una donna,se proprio vuoi ferirla dille che è ingrassata.
  5. Uomo ricordati che se non ci fosse lo shopping romperemmo molto di più i coglioni e parlare dei nostri sentimenti diventerebbe la nostra unica ragione di vita. Donna se qualcosa nel suo guardaroba ti distruba,buttalo. Lui non penserà mai che sia stata tu,ma incolperà la lavatrice.
  6. Uomo se chiedi alla tua donna cos’ha e lei risponde “niente”,mettiti in ginocchio e chiedi perdono piangendo. Donna se lui alla medesima domanda ti risponde nel medesimo modo,non preoccuparti :è vero,probabilemente sta solo pensando allo schieramento del fantacalcio.
  7. Uomo sei vuoi dare un taglio al litigio in corso perchè sta per iniziare la partita,dalle semplicemente ragione. Donna se vuoi mettere fine ad un litigio,spogliati.
  8. Uomo non dare mai per scontata la tua Donna:se riesce a buttare un paio di scarpe pagate una fortuna solo perchè non s’intonano più al suo incarnato,può benissimo gettare via te che ti ha avuto pure gratis. Donna imparerai che la parola “coccole” per lui,nella maggir parte dei casi, è in relatà una richiesta di sesso.
  9. Donna difficilmente lui laverà e i piatti e il pavimento,rassegnati. Uomo almeno non lasciare le tue impronte sul pavimento bagnato e ricordati di non portarle l’ultimo bicchiere proprio quando lei ha appena fatto partire la lavastoviglie!
  10. Donna il fatto chi sia un patito di videogame non è necessariamente un male,saprà schiacciare i pulsanti giusti. Uomo ti conviene darti da fare se vuoi continuare a giocare ai videogiochi!

V.

Categorie: 10 semplici regole | Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 42 commenti

10 semplici regole che una donna dovrebbe imparare da un film porno

Sono dell’idea che da ogni tipo di esperienza,bella o brutta che sia,si possa sempre trarre qualche tipo di insegnamento. Prendiamo qualcosa che interessa i nostri cari amici uomini. E no,non sto parlando del calcio!Anche perchè mi sarei fermata al punto uno: scappate. Questo post finalmente giustificherà le orde di maniaci che giungono,casualmente, al mio blog digitando le loro perversioni su google. Ma tantè. Se Roma e Milano sono ai primi posti della classifica stilata dal più noto tra i siti di questo genere,qualcosa di educativo ci deve pur essere,no?

1. Indossare le scarpe con tacchi vertiginosi durante l’atto,magari sul letto,non è nè scomodo nè antigenico come il buon senso porterebbe a pensare,ma, care donne- udite,udite- è eccitante. Orde di batteri che si mettono a fare i guardoni,cosa c’è di meglio?

2. Anche i cartoni hanno una vita sessuale.

3. Da piccoli ci insegnano che no,la pipì addosso è proprio una cosa che non si fa. Ma si sa,noi donne abbiamo la vescica piccola e quando scappa,scappa. Mi è stato (ahimè) spiegato che vi sono complicatissime tecniche che sfruttano lo stimolo ad urinare per rendere più piacevole l’orgasmo. Quindi se siete di quelle donne che ogni cinque minuti devono correre al bagno,non vi preoccupate:la nuova moda vi aiuterà a rendere sexy anche la vostra incontinenza!

4.La nostra parole d’ordine,il nostro giuramento d’Ippocrate alla somma causa della donna perfetta sarà:a morte i peli superflui!! Quindi scordiamoci il “È inverno, ho diritto a stare più calda nella mia pelliccia naturale”.

5. Urlate. Urlate come se non ci fosse un domani.

6. Spesso e volentieri, le attrici intercalano all’uso smodato di vocali e di affermazioni, la frase “Fuck me,fuck me”,mentre, di fatto,ciò che stanno chiedendo è già in atto. È sempre bene ricordare al nostro uomo ciò che sta facendo,non si sa mai che si distragga con la partita in televisione. (O con il coro di batteri di cui sopra, che fanno il tifo per lui.)

7. Vi si pianta la macchina nel bel mezzo della strada? Vi si rompe il rubinetto proprio di domenica?Non disperate,siete le donne più fortunate del mondo. Perchè arriva lui,il meccanico/idraulico,tutto sporco e sudato che con gesti precisi e sapienti saprà far funzionare le parti giuste. Se poi tra un AH! e un fuck vi aggiusta anche il rubinetto o lo macchina,tanto meglio.

8. Non c’è più l’uomo rude di una volta,al quale non imporatava un fico secco del dove,come e perchè. Gli importava solo il cosa. L’uomo moderno,cresciuto a suon di videgames e amplessi con il buffering,vuole l’atmosfera,una bella musichetta di sottofondo che dia il ritmo giusto. Ora vi starete immaginando la cazone super sensuale dello  spogliarello che Kim Basiger fa in Nove settimane e mezzo,simbolo di ogni strip teas che si rispetti. No. La vena artistica dell’uomo medio si riduce a canzonette che ricordano tanto quella che accompagna le disavventure di Mr. Bean. Si spera che,nel nostro caso,non faccia da sottofondo a peripezie simili.

9. Voi non lo sapete,ma siamo come i Pokèmon. Solo che noi non veniamo classificate in base a terra,fuoco,acqua,ecc,ma generalmente secondo etnia e colore di capelli. Dobbiamo solo scoprire a che categoria apparteniamo e vedere quali superpoteri ci competono o quali cose siamo in grando di fare. I siti sono molto gentili e classificano minuziosamente i video,anzi anche lo spettatore può aiutare nella classificazione,in modo tale che per noi donne sia più facile scoprire le nostre abilità. Ovviamente mia care esistono anche le combo: se siete rosse ed asiatiche,per esempio,rappresentate l’equivalente dei pokèmon leggendari!

10. Ed infine la cosa che subito,intuitivamente,istintivamente e senza bisogno di occhiali,si apprende è che:le misure contano!

V.

Categorie: 10 semplici regole | Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 85 commenti

10 semplici regole per farmi arrabbiare

  • Mettere il caffè decaffeinato nel barattolo del caffè normale [che poi mi chiedo cosa ci faccia in casa quella schifezza inutile!]
  • Ad una cena a casa mia sentirmi dire:”Il dolce lo porto io”. Ti uccido a suon di panna montata nel naso!
  • Quando stai parlando di una tua esperienza, di qualunque genere, e il tuo interlocutore invece di ascoltarti o consigliarti,di concentrarsi su di te, ti spiattella le sue di esperienza. Della serie:”Mi sono rotta una gamba e mi è morto il gatto” “Ah si?Quando io mi sono rotto un braccio,sono inciampato sul mio opossum che è scoppiato,scoppiando mi ha rotto anche l’altro braccio e il mio urlo di dolore ha fatto prendere un infarto al mio canarino che ecc.,ecc.”
  • Dirmi che sono un’ingrata
  • Frasi del tipo “Sii felice” “La vita è bella”,quando sono triste
  • Testimoni di Geova e varie altre fazioni religiose che puntualmente mi fermano (anche se magari sto pedalando o sto facendo pipì),cercando di convertirmi.
  • Andare a fare benzina al self service e trovare qualche benzinaio o qualche altro autista (rigorosamente uomini),che mi chiede se voglio una mano,convinti che una ragazza, per di più bionda, non riesca ad infilare un tubo in un buco. Forse hanno questo genere di problema in altri campi.
  • La vodafone che ti aumenta ogni tot di tempo la tua tariffa di 0.01 cent credendo che tu non te ne accorga
  • Preti che incolpano le donne delle violenze subite.Atteggiamento lascivo,dicono.
  • Pulire una superficie qualsiasi o mettere in ordine qualcosa e dopo pochi minuti vederla già sporca (se non più sporca) o già in disordine (se non più disordinata) grazie al passaggio di A. o di mio fratello

V.

Ps. Lo so che un post un po’ strano per iniziare l’anno,ma non avevo voglia di scrivere le solite cose che tutti scrivono e che ho già ampiamente espresso nel post di fine anno! (quindi non discutete che se no mi fate arrabbiare! 😉 )

Categorie: 10 semplici regole | Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 45 commenti

10 semplici regole per scegliere un libro

  • Corri più lontano che puoi dalle librerie affollate.
  • Trova un posto sicuro e accogliente in cui passare le ore senza che il commesso/proprietario della libreria pensi che tu sia un barbone senza fissa dimora.
  • Diffida dalle classifiche, sono piene di sfumature che vanno dal grigio al rosso. (Nonchè dell’ultimo libro di V. Massimo Manfredi che,a quanto pare, non è ancora finito a vivere sotto un ponte)
  • Ascolta il tuo cuore,ma ancora di più il portafoglio. [La cultura dovrebbe essere alla portata di tutti]
  • Giudica il libro dalla copertina.
  • Tieni pronto l’accendino in tasca nel caso in cui il tuo cammino incrociasse parole marchiate dal segno indelebile di Moccia, Vespa o altra gente poco raccomandabile. [Come dice sempre la mamma: non accettare libri dagli sconosciuti. All’intelligenza!]
  • Non accettare consigli letterari da chi,alla domanda “Hai letto il tal libro?” ti risponde “No,ma ho visto il film”. [Anzi,se puoi, denuncialo per stupidità reiterata]
  • Rimani fedele agli autori che ti hanno conquistato in passato. Se mai ti deluderanno,almeno lo faranno con stile.
  • Imapara il mantra di ogni buon lettore per essere guidato nella scelta. “Oh senso critico mio,che risiedi in ogni fibra del mio corpo,sia fatta la tua volontà,così alla cassa come nelle diatribe sul libro migliore. Dacci oggi la nostra lettura quotidiana, non ci indurre (troppo) in tentazione, ma liberaci daE.L. James”
  • Se hai preso troppi libri nonostante lo spazio in casa non sia più sufficiente:non rinunciare a ciò che ti dà piacere, trova un’altra sistemazione…per fidanzato/marito!

V.

Categorie: 10 semplici regole | Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 26 commenti

10 semplici regole di sopravvivenza

1. Mai fidarsi troppo di un uomo che ti dice “Ti chiamo”!

2. Non mettersi scarpe nuove quando si devono fare lunghe camminate.

3. Quando,durante un giro di shopping,un’amica ti dice che stai bene con qualunque cosa indossi… è ora di trovarsi un’altra amica.

4. Prima di prestare un libro far firmare un foglio con scritto:”Se non dovessi restituire il libro X nessuna pena fisica o pecuniaria sarà mai sufficiente a risarcire il danno”.

5. Mai sbandierare che in borsa hai caramelle e/o cicche.

6. Diffida da chi mette mi piace ai propri stati e ride alle barzellatte che racconta (specialmente se a ridere è solo lui)

7. Meno la gente sa della tua vita,più semplice sarà sbarazzarsi di loro. O dimenticarsene quando ti abbandoneranno.

8.Il tuo uomo non deve mai essere più depilato di te.

9.Se pensi che tutti,anche il tuo gatto,stiano cospirando contro di te…probabilmente hai ragione.

10. Non aspettarti MAI niente. Perchè se non ti aspetti nulla non verrai mai deluso.

L’ultima è la mia regola preferita, il leitmotiv della mia vita. Peccato che a volte tale regole mi sfugga un attimo di vista e allora quanta pazienza che ci vuole a raccogliere i cocci dei “castelli in aria” sgretolati!

V.

Categorie: 10 semplici regole | Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 47 commenti

Blog su WordPress.com.