La ragazza che rubava brandelli di vita.

Le mancava un pezzo. Una piccola imperfezione non pregiudicante il funzionamento generale,la rendeva però distante-di un frammento,di un brandello-dall’essere il disegno finito ed intero che la mano della genetica o del divino avevano progettato per tutti gli uomini.
Non sapeva di cosa,quella svista,l’avesse privata:la brama dell’uguaglianza la spinse a rubare dall’altrui perfezione,tentando di riempire quel vuoto dalla forma sconosciuta.
Rubò sorrisi,ampi,dolci ed amari. Li nascondeva tutti in tasca mentre nessuno guardava;allungava la mano,lesta,sull’autostima dai contorni eleganti che alcuni tenevano,noncuranti e sbadati,appesa al giudizio di altri.
Provò con la rabbia,ma le macchiò solo la pelle candida. Tentò con la pazienza,sfilò dalla borsa di qualcuno intelligenza e saggezza.
Scivolò sotto lenzuola non sue per rubare,con il favore del sonno,la forza intrecciata nei muscoli,le bugie addormentate sulle labbra,i sogni nei cassetti mai chiusi a chiave.
Immerse le mani in cuori che a lei si offrirono,scavando in ventricoli e atri vuoti di ciò che andava cercando;distrusse lembi,perse battiti senza nemmeno accorgersene.

Lunghe fila di barottoli di vetro riempivano le pareti di casa, feretri trasparenti di inservibili refurtive, lasciate alla lenta rovina del tempo. Ogni mattina i suoi occhi scorrevano veloci su quel cimitero di brandelli di vita,prima di uscire di casa alla ricerca della propria compiutezza nell’altrui completezza.

Passi svelti tra le vite che incrociava,un giorno s’accorse stupita che la sua mancanza non era più nè difetto nè eccezione.
Aveva reso tutti come lei,imperfetti ed infelici alla ricerca del proprio pezzo mancante.

wpid-0km5sulfym.png

Categorie: Parole che sembrano racconti | Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 20 commenti

Navigazione articolo

20 pensieri su “La ragazza che rubava brandelli di vita.

  1. Bellissimo e struggente

  2. O forse si rese solo conto che, la perfezione non esisteva, e lei era molto meglio di quel che pensasse…

  3. umanoalieno

    Il “qualcosa” che manca. o, forse, è il “qualcosa” che si è perso? Lei voleva sentirsi perfetta e, nel tentativo di completarsi, ha collezionato tante tessere (immaginiamo che la perfezione sia un puzzle completo). Ma, quelle tessere, non andavano bene. Ed il motivo è uno: sono tutte tessere di puzzle diversi e, quindi, non campatibili. Quindi, mi chiedo, cos’è quella sorpresa? E’ veramente l’aver reso tutti simili a lei? Od è anche il fatto che, in tutto quel tempo, non avesse ancora trovato il suo, di pezzo?

    • Il punto è che il suo pezzo, negli altri, non potrà mai trovarlo proprio perché, come dici tu, sono pezzi di puzzle diversi, diversi da quello che è lei.
      Per cui i pezzi mancanti andrebbero ricercati in sé stessi, non negli altri.

  4. a mezzo tra una storia d’orrore e una d’amore (o forse son la stessa cosa?😛 )

    un pezzo comuqnue che “prende”

  5. Mi verrebbe da dire che la genetica non c’entra con quelle cose lì… ma sarei la solita scocciatrice precisina…

    E’ triste che per sentirsi “normali” sia necessario sottrarre qualcosa a qualcuno… Credo starebbe meglio se aggiungesse agli altri, scoprendo di aver aggiunto a se stessa…

    • Capisco cosa intendi e sono d’accordo con te! Ma ‘mano della genetica’ era molto più poetico’!😉

      È triste,ma si fa tutti i giorni,in tutti i tipi di rapporto. Prima di aggiungere agli altri,secondo me,si deve ‘completare’ se stessi e per fare questo non si deve ‘rubare’ agli altri.

  6. Tu mi ci hai scritto un post belo belo amicicia. Ma belo belo!

  7. è un po’ quello che fanno tutti gli esseri umani,
    più o meno consapevolmente

    TADS

  8. firesidechats21

    Senza parole.

    (❤ )

Dimmi cosa ne pensi!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: