Versus.

Siamo ancora qui, io e te.

-Come sempre e per sempre.

Con quei capelli e quel maglione sembri una bambina

-E invece gli anni passano. Ora mi chiamano adulta. Dicono che ho delle responsabilità,non si capisce se verso me stessa o verso di loro.

-Fa differenza?

-Fa sempre differenza. Prima o poi si deve scegliere,per qualunque cosa. Il limbo non ha mai fatto bene a nessuno.

-S’ingrassa

-E si ingrassano i pensieri

-E poi si va a correre…

-Passo dopo passo,sempre più veloce. Ma manca la meta,si gira intorno

-O forse sai dove vuoi andare,ma i chilometri sono troppi. Per le gambe e per i pensieri.

-Sembro una bambina. Devo truccarmi di più!

Deve sciacquare via tutto!

-E cosa rimarrebbe?

Tu?

-Io sono rimasta in quella maglia enorme dei Nirvana,nelle all star bucate e in tutta quella carta impregnata d’inchistro,lasciata ormai a prender polvere. Io non ci sono più. Io sono diventata grande.

Ti ricordi quando grande la volevi diventare?

-Si vuole sempre ciò che non si può avere,senza badare a quello che si può stringere tra le mani

L’inconsistenza affascina perchè la puoi plasmare come vuoi. E a te,i confini,non piacciono

-Cristo. Mi sembro uno di quei personaggi di Dostoevskij che vivono nella loro testa!

Ahahhah tesoro mio,nessuno scriverebbe mai di te!

-Oh se scrivessero di me! Con certe parole non c’è ritorno. Si è dannati,spogliati,annusati,guardati,sfiorati,picchiati,sedotti,abbandonati,prosciugati,legati,segnati…con certe parole. Per sempre.

-Come con le persone…

-Non c’è ritorno con certe parole.

Le incroci-certe persone-ed è come una collisione. Per sempre. Che ci sono quelle che ti ricostruiscono,pezzo per pezzo,con minuziosa perizia

-E quelle che di pezzi se ne sono portati via. O forse li hai regalati e nemmeno te ne ricordi.

Quelle che ti entrano sotto pelle senza che nemmeno te ne accorga. E le vorresti li.

-Sotto pelle

Sperando che non te la lacerino

-O non ti lacerino il cuore

Ma tanto sei grande,la pelle è resistente. E piena di rughe!

-Ma se i muri cadono…

Non si è più sicuri di niente

-Che vuoi?

E tu cosa vuoi?

-Io lo so. Ma faccio finta di non saperlo.        

Finta. Come il colore delle tue labbra,della tua pelle. Ma tanto sotto il trucco – e basta poco per toglierlo-ci sei sempre tu. E sarebbe semplice,semplice come sganciare quella cerniera che tiene su il tuo vestito,che tiene su tutto.

-Semplice. Ma non facile.                                    

Snapshot_20131120_5

                                               

Categorie: Think! | Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 21 commenti

Navigazione articolo

21 pensieri su “Versus.

  1. surreale ma intenso come dialogo, e il bello è sempre ciò che sta sotto il trucco, mica sopra😉

  2. Chapeau V.
    Grande dialogo. Comunque non è male essere rimasti al maglione dei Nirvana. Almeno un pochino🙂

    • Ma io non la trovo più!!
      Me triste!🙂

      • Nooo!
        Io non so più dove ho le mie sudatissime dei Nirvana… eheheh… anche se sono talmente grandi che potresti usarle come acquilone (non sono obeso, anzi, ma le misure che avevo trovato erano Ippopotamo o Rinoceronte… ahahaha)

      • Sudatissime perchè non sono mai state lavate?😀

        Quando noi eravamo giovani le maglie dei gruppi (almeno qui) erano difficilissime da trovare. Quella dei Nirvana l’ho presa sul lago di Garda,nonostante la sola toglia disponibile fosse l’xl!

      • 😛 io mi lavo… saltuariamente, ma mi lavo😛 ahahaha

        Voi giovani? Ma se sei una giovinetta te!!!😉 Anche qua erano difficilissime da trovare, bisognava ordinarle o trovare quelle iper-tarocche ai mercatini. E comprarle in un mercato di paese significava avere gli occhi puntanti addosso per anni😀

      • Ma io non abito sul lago di Garda e nemmeno in un paese!
        Però gli occhii puntati addosso per anni li ho avuti comunque!

      • Neanche io abito sul lago di Garda (a volte ci passeggio sopra, ma questo è per via delle mie ascendenze divine…) e, ahimè, neanche più in un paese😀

        Ah, gli occhi puntati li ho ancora adesso… ma le magliette sono diventate più simpatiche (cioè metal)

  3. Io ci dormo con la felpa dei nirvana!❤
    Bello V.
    È sempre piacevole dialogare con se stessi🙂

  4. Allora non sono l’unico a chiacchierarmi nella testa!
    A me è rimasta una maglia di Beavis & Butthead. Quella dei Manowar l’ho dovuta ricomprare l’anno scorso🙂

  5. Nuvola Rossa

    Tu ascoltavi i Nirvana io i Cure e gli Smashing Pumpkins…e i Marilyn Manson…sempre gente tranquilla n somma hahaha

  6. “La guerra che è in te… Chissà chi la vincerà alla fine, se ci sarà una fine…”

Dimmi cosa ne pensi!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: