Soffocare.

A volte i miei polmoni si dimenticano di lavorare. Restano li,immobili,intrappolati in quella gabbia di ossa e muscoli. È in giorni così che ho bisogno di prendere un foglio,di prendere delle parole e usarle per scandire ciascun atto respiratorio.

Passo 1. Ricordati di respirare

Passo2. Ricordati di respirare

Passo 3. Ricordati di respirare

Passo 4. Alzati e vai in palestra

Passo 5. Troppe volte nella mia vita ho desiderato di essere morta

Passo 6. “Un giorno questo dolore ti sarà utile”. È una cazzata. Corrode. Corode parti di te che non tornano più e ne scopre altre,tremende. Corrode la serenità,i sorrisi. Corrode la libertà di andare a mangiare del sushi senza scatenare un putiferio.

Passo 7. Mi viene da vomitare

Passo 8. Mi sento a casa in luogh strani. In ospedale. In palestra.

Passo 9. Voglio avere l’età che ho. Rivoglio i miei 16 anni.

Passo 10. Vorrei essere uno sciovolo. Così tutto mi scivolerebbe addosso.

Quando lei sta troppo in casa io finisco inevitabilmente per stare male. Ci provo ad arginare i danni,gli errori della mia persona,ma a quanto pare sono troppi. Incontenibili. Non basta fare tutto. Spesa,stendere,veterinario,medico,revisione della macchina,no…non devi uscire troppo,non devi andare a mangiare il sushi,non devi andare ai concerti,non devi andare via perchè prima si deve organizzare lei poi puoi fare tutti i progetti che vuoi.Che però non puoi fare perchè a casa c’è una cosa chiamata cane e un’altra fratello minorenne. È avvilente. Io mi sento costantemente in colpa e mi sforzo di fare di più,ma a volte il di più diventa troppo.

Passo 11. Cos’è un complimento?

Passo 12. Ormai so che il momento in cui tutto è iniziato a precipitare è stato tre anni fa. Altrimenti non mi racconteresti di mariti e moglie infedili e di matrimoni durati solo nove mesi.

Passo 13. Il mio dolore non è mai stato importante. “Tutti soffrono”,”Tutti hanno avuto un’adoloscenza problematica”,mi diceva. Ma allora perchè la tua sofferenza deve essere sempre maggiore e specialmente più importante della mia? Perchè per me dev’essere colpa e per te scusa?

Oggi avrei voluto stare sotto le coperte e piangere. Piangere. Piangere.

La soluzione sarebbe vivere con mio padre. Ma come faccio?Dovrei dividere la casa con quella troia russa. Non respirei comunque. Se mi volesse-mio padre intendo-magari sarebbe meglio che qui.

Non posso nemmeno farmi la doccia senza che lei mi faccia notare che ne faccio troppe. Ho smesso di cucinare per non sentirla più,ma non posso smettere di lavarmi. Come non posso smettere di leggere o di uscire con gli amici per permettere a lei di uscire,non posso smettere di avere una relazione seria o di fare progetti con A. per non vedere le sue espressioni perplesse e non sentire le sue frasi acide.

Sta arrivando un temporale. E stranamente mi piace.

V.

Annunci
Categorie: Think! | Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 27 commenti

Navigazione articolo

27 pensieri su “Soffocare.

  1. altamarea14

    Questo post coincide con il mio dove non arrivano complimenti o incoraggiamenti ma tentativi di aumentare il mio senso di colpa, di inadeguatezza e di incapacità. Anche quando fai qualcosa di positivo arriva indifferenza o critica, a volte addirittura giudizio e disprezzo. E il motivo di tutto questo non viene spiegato evitando così anche il confronto tra adulti che ci dovrebbe essere. O forse il motivo nemmeno c’è…

    • Ho letto il tuo post.
      Anche io non capisco sino in fondo il perchè facciano cos’.Almeno tu vivi con la tua dolce metà,non sai quanto ti invidio! 🙂

      • altamarea14

        Anche se a volte (tipo oggi) lo ucciderei? ahahahah a parte gli scherzi non so se ho avuto fortuna, coraggio o tutto insieme… chi lo sa…

      • Capita di volerli uccidere! 🙂
        Hai ragione,non è solo questone di fortuna sei stata anche molto coraggiosa (oltre che in gamba!).

      • altamarea14

        Grazie! La fortuna penso ci sia stata soprattutto nella disponibilità di mia suocera che ha la stessa età di mia madre ma come genitore è completamente diversa e, alla faccia dei luoghi comuni, andiamo molto d’accordo!

  2. pensa che io ho il terrore di morire, una paura folle, opprimente e insopportabile a volte…
    mai desiderare di morire, mai, la vita è troppo bella, intensa, colma di emozioni possibilità sensazioni, e già fin troppo breve.
    quindi respira, lentamente e a fondo, e se proprio non riesci avvisa che passo a farti io una bella respirazione 😉

    • Mi piacerebbe avere la tua stessa visione della vita!
      E non è che io voglia morire,sia chiaro,ma spesso penso che sarebbe tutto molto più semplice!

  3. ti direi di respirare, piano e a fondo.
    e ti direi di continuare a scrivere qua per liberarti del peso che ti soffoca.
    e non smettere di leggere… mai!
    il temporale è arrivato anche nel mio blog…

    respira… e senti il rumore della pioggia 😉

    • Pensa che spesso mi vien voglia di chiuderlo sto blog!
      E non smetterò mai di leggere,sarebbe la fine!

      • anche io ho pensato di chiudere il mio, o meglio di trascurarlo e poi abbandonarlo.
        ma poi ho iniziato ad avere persone che mi seguivano e commentavano le mie cose… è gratificante.
        e pure terapeutico visto che sono un timido, ma scrivendo le cose mi vengono meglio.
        è una valvola di sfogo.
        ora come ora non potrei chiederlo e abbandonare i blog che seguo… mi ispirano storie.
        quelle che scrivo dove ogni tanto c’è un pizzico di me :))

  4. Forse il post non è inerente, ma sei stata nominata:
    http://pilloledimela.wordpress.com/2013/05/07/v-i-b-a/

  5. Io te li faccio sempre i complimenti. C:

  6. Ecco, V., non permetterglielo.
    Sai che già lo smettere di cucinare è stata dura, il resto no.
    Sul resto non ci dovrebbe mettere bocca, figuriamoci impedirti di.
    Non ci stare a letto a piangere, vai fuori e respira a pieni polmoni, che sei bella e il Sole con A. ti aspettano.

  7. eden

    ti voglio bene

Dimmi cosa ne pensi!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: