Se non mostri le tette una vera donna non sei!

Noi siamo per definizione-non si sa bene di chi-il sesso debole. Per quanto ritenga che le donne non abbiamo nulla da invidiare agli uomini (no caro Freud nemmeno il pene,visto che con una vagina di peni ne puoi avere quanti ne vuoi),alcune volte,volenti o nolenti,ci tiriamo la cosiddetta ‘zappa sui piedi’.

  • I parcheggi rosa. Non so se esistono anche da voi,ma qui,in alcuni parcheggi di centri commerciali, ci sono posti riservati alle donne. Non alle mamme,alle donne incinte o alle nonne. Ad ogni essere di genere femminile. A parte il fatto che tali posti vengono occupati impunemente anche da chi di davanzale ha solo quello di casa,ma così si viene a palesare la nostra incapacità alla guida! Siamo classificate come diversamente abili…a parcheggiare!
  • Il make up. Adoro il trucco,mi è difficile non usarlo,ma ritengo che ci siano dei limiti. Questi limiti vengono sorpassati spesso e volentieri in determinati ambienti quali  ad esempio la palestra. Donne perfettamente truccate corrono spavalde sul tapis roulant,sbircando con nonchalance nel mega specchio davanti a loro. Ma più i miunuti passano,più le ghiandole sudoripare compiono il loro dovere distruggendo lentamente,ma inesorabilmente l’opera d’arte costruita sul viso delle suddette donzelle. L’ombretto -generalmente di colori scuri,in modo da stare leggeri – inizia a raggrumarsi sulle palbebre creando caratteristici disegni a zolle,mentre il fondotinta inizia una migrazione dal viso a qualunque oggetto nelle vicinanze. Così la palestra si riempie di Joker,ma nessuno osa inviare il bat segnale.
  • Le riviste femminili. Avevo già trattato l’argomento qui,ma mi è capitato tra le mani l’ultimo numero di Cosmopolitan e le cose non sono migliorate. Sostanzialmente queste riviste sono l’equivalente dei Cioè e Pop’s della nostra gioventù,solo che il target d’età va dai 20 ai 40. A 13 anni puoi anche essere incuriosita dalle domande sul sesso (“Si è masturbato pensando a me,sono incinta?”),ma ad un certo punto alcune questioni dovrebbero già essere state chiarite. Ma a quanto pare c’è sempre qualcosa di nuovo da sapere. Ad esempio vi siete mai chieste se la forma del suo pene è compatibile con quella dalla vostra vagina? Son problemi. In questo interessantissimo articolo veniva paragonato il membro maschile a tre opere architettoniche in base alla forma:torre Eiffel,colosseo e il 30 St Mary Axe.Soffermiamoci sull’opera del nostro bel paese. In base a questa descrizione dovrebbe essere corto e tozzo,una sorta di barilotto o nano da giardino. Se doveste incontrare un soggetto simile non vi preoccupate Cosmopolitan conosce tutte le tecniche giuste per dargli piacere. Eh si,perchè nonostante sia un giornale da donne,la maggior parte degli articoli tratta del compiacere il proprio partner,trascurando le esigenze del pubblico a cui la riviste è rivolta. A noi restano solo test sulla cellulite (e conseguenti costosissimi prodotti da comprare) e consigli da parte di (presunte) lettrici sull’autoerotismo (non si sa mai che gli uomini facciano troppa fatica). Casomai foste curiose c’è chi fa sesso con il proprio cuscino,chi si spruzza acqua bollente nelle parti intime e chi usa il massaggiatore per il viso come vibratore. Per aiutare queste nostre sorelle in difficoltà mandate un sms del valore di 2 euro al 66636363688748.
  • Le pubblicità. In particolare due tipologie: gli assorbenti e le creme intime. Quest’ultima categoria ci mostra come delle mentecatte che vanno in giro a dire alle amiche:”Ehi ciao! Oggi mi prude la fregna!” (Questa elegante affermazione è una citazione di A. a proposito di questi spot). Suglia assorbenti è già stato detto tanto:nascondere agli uomini ingenui il nostro vero io sotto influenza ormonale è la classica pubblicità ingannevole!
  • Le femministe. E intendo quelle moderne,quelle che mostrano il seno per ottenere qualcosa. Ammetto che per un drink una scollatura generosa può anche funzionare,ma per diritti,libertà e rivoluzioni ritengono siano piuttosto inutili. Generalmente la protesta viene rivolta ad esponenti del governo,puntualmente uomini. Ora dico:un uomo che si vede davanti-a gratis- un bel paio di tette tenderà ad ascoltare quello che stai dicendo o penserà ad altro?

V.

Annunci
Categorie: Think! | Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 34 commenti

Navigazione articolo

34 pensieri su “Se non mostri le tette una vera donna non sei!

  1. ”Ehi ciao! Oggi mi prude la fregna!” … ho le lacrime … 😀

  2. Per quanto riguarda l’ultimo punto mi viene in mente questa foto, in cui putin non sembra molto scandalizzato dalle rivoltose xD

  3. solounoscoglio

    io le metto fuori solo al mare. in mezzo al mare. serve a tenere lontano gli squali….

  4. firesidechats21

    Ah ma quindi quando vedo un gruppetto di donne in un cafè…mi stai dicendo che non parlano di fastidiosi pruriti intimi passandosi sotto banco pacchi di creme?? Sacripante!! :O

  5. altamarea14

    Ecco perché mi diverto tantissimo quando vedo “Cosmopolitan” ahahahah sono articoli comici! 😀

    • Ma secondo te ci sono donne che seguono davvero certi consigli?

      • altamarea14

        Spero davvero di no! Come minimo dovremmo cambiare tutte fidanzato se illustra strane compatibilità tra “dimensioni” >.<

      • Ti immagini..vedi uno che ti piace in strada e dici:”Ciao!sei molto carino,vediamo se i nostri genitali sono compatibili e dopo andiamo a berci ivo caffè?”

      • altamarea14

        Oppure: “Ciao! Tu mi piaci ma vorrei sapere se nelel mutande hai la Tour Eiffel o il Colosseo perché sai lui potrebbe non piacere alla mia vagina.” E se lui dice Tour Eiffel: “No guarda per lei è meglio “moglie e buoi dei paesi tuoi” non si fida dei francesi” ahahahahahah

      • Aahahhahaha! Che donne moleste ci sarebbero in giro!

  6. Cioè tu mi stai dicendo che avrei potuto parcheggiare ai parcheggi rosa anche senza fagotto!? Ma tipo, di sabato pomeriggio, chissenefotte se pensano che non sappiamo guidare! ._. Li strasfutterò. Addio ore perse a cercare la macchina!
    Comunque le femministe pro-tette sono la cosa più illogica del mondo.

  7. che bello…i parcheggi rosa…uuuh…si è vero, non so parcheggiare, e trovare parcheggi più semplici per me è un pensiero che mi fa gongolare…uuuuuhhhh…e quando trovi un uomo che che parcheggia li attaccategli un assorbente sporco sul cofano cosi impara…si…so sempre fine io…comunque avere le tette di fuori ti fa ottenere più predisposizione all’ascolto di quanto non succederebbe normalmente. Accaduto proprio ieri.

    • ahahah!Allora il parcheggio si riferirà di assorbenti!
      Mah. Avere le tette è sicuramente utile,ma sai gli uomini non sanno fare due cose contemporaneamente:ascoltare e guardare nella scollatura é decisamente troppo!

  8. Però oggi ho letto che quelli che fissano le scollature sono più intelligenti o si concentrano meglio (era una stronzata simile).
    Ad ogni modo, vogliamo parlare della pubblicità delle cerette? “Sono una donna senza peli e mi depilo lo stesso!”.

  9. Sono uomo e come il 99.99% degli uomini ossessionato dal sesso.
    Vedo simboli fallici ovunque, nella carota, nell’asparago, nella bottiglia dell’acqua, nella torre di Pisa, etc etc ma con tutta la predisposizione e l’immaginazione che posso … il Colosseo proprio no. Che cosa potra mai aver visto questo donna, (perchè chi fa queste similitudini non puo’ che essere una donna) per assimilare il colosseo al pippero maschile?

    • Hai ragione,povera ragazza chissà con che razza di uomini è capitata! (anche per scrivere un articolo simile)
      Ora come ora non guarderò mai più una bottiglia d’acqua nello stesso modo.

  10. Pingback: Imperfezioni perfette | Ogni riccio un capriccio?

  11. Hai messo in parole i miei gradi dubbi sul femminismo e sull’immaginario della donna di oggi… le pubblicità poi…. sono le peggiori.. (o forse le peggiori sono le riviste femminile che sulle pubblicità ci si basano…)!!

  12. Il brutto è che noi donne diamo abbastanza retta alle pubblicità e ai modelli che essa ci propone

  13. dico la mia:
    a. parcheggi rosa: da me sono solo per le donne incinte o coi bambini piccoli, per cercare di non farle sclerare nella ricerca del parcheggio (ovviamente ci parcheggiano cani e porci come per quelli dei disabili)
    b. il colosseo: più che un pene a me sembra una fregna, se lo vedi dall’alto.
    c. cosmopolitan: ebbene lo compro. ma solo per le novità sui sex toy u.u
    d. pubblicità: li prenderei a sprangate sui denti gli inventori di certe pubblicità, tipo evaq o il bifidus. ma che siamo stitiche solo noi?!?!
    e. femministe: una volta era un bel movimento, ora è solo la parola magica per non autodefinirsi zoccola comportandosi da zoccola. ehi, io vado a letto con tutti perché la fregna è mia e la gestisco io! sono femminista! no tesoro, non sei femminista. tu sì ‘na zoccola!
    😀

    • b.ahahah è vero!!
      c.a me fa troppo ridere,non ho ancora preso sul serio un solo consiglio!
      e.bè si effettivamente hai ragione,ormai il femminismo non ha più nè un senso nè una vera ideologia. Se non quella di mostrare le tette a casaccio!

  14. Stiamo girando intorno al punto (G). Se lui si è masturbato pensando a te, potresti essere incinta? Perché nel caso,p oi vedi che i parcheggi rosa ti torneranno comodi! 😀

  15. Un classico degli uomini: girare intorno al punto G! 😉

Dimmi cosa ne pensi!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: