Nessun titolo alla giornata perchè se no si crede importante e poi si monta la testa

Gli occhi mi si chiudono,sottolineandomi gentilmente che dovrei andare a letto. Anche il mal di testa-che ormai perdura da quasi tre giorni-mi consiglia di affondare la faccia nel cuscino. Ma sono qui,nel buio della mia stanza,a scrivere. Oggi è stata una pessima giornata. Dopo aver tanto insultato il lunedì (che in realtà, nonostante pioggia e levataccia, si è rivelato niente male) il martedì,facendo un po’ lo gnorri,me l’ha messa in quel posto. Giusto per essere fini. E c’era pure un sole incredibilmente caldo e bello oggi. In mancanza di una rincuorante camomilla da bere sotto le coperte,tedierò un po’ voi.

È stata una di quelle giornate in cui senti le lacrime premere,ansiose di sgorgare copiose,sui tuoi occhi. E non sai bene perchè. Andare a lezione mi deprime e non per la lezione in sè,che trovo interessantissima,ma perchè sono sempre sola. Scambio sorrisi falsi e parole di cortesia con le ex amiche e poi passo il tempo a contare i quadretti del quaderno in attesa del prof perennemente in ritardo. Non so perchè ma la gente di solito non mi rivolge mai la parola. E non è che mi freghi molto a dir la verità:se mi deve andare come l’ultima volta allora preferisco contare tutti i quadretti di tutti i quaderni del mondo. È che, primo, mi annoio,secondo vedo fuggire sempre più lontano la mia autostima. Mi sta facendo ciaociao con la manina. Mi sembro di aspetto normale,di certo non ripugnante, so tenere in piedi una conversazione decente sui temi più svariati e NON puzzo. C’è certa gente che cavolo!Non solo non ha scoperto l’acqua calda,ma non sa nemmeno cosa sia l’acqua! Forse dovrei smettere di lavarmi e “a pelle” (o meglio a naso) piacerei a qualcuno.

Non è che mi senta sola nel senso che mi manca qualcuno attorno,ma nel senso che nessuno si interessa a me. È come quando un ragazzo che non ti piace ti corteggia: non gliela darai mai,ma la cosa comunque ti lusinga. Tanto con la rapidità con cui mi rompo delle persone…ma voi porca vacca dove abitate?Non vi posso affrire un caffè e tediarvi di persona?

Oggi una ragazza è entrata quando la lezione era già iniziata,ha visto un posto libero e ha chiesto alla ragazza seduta lì accanto se poteva sedersi. Quest’ultima-che chiameremo la Carpa- è la classica finta troia. La Carpa le dice che è occupato e l’altra si viene a sedere accanto a me, qualche fila più su. Pochi minuti dopo entra un ragazzo,stessa scena. Solo che sta volta la Carpa,con aria inizialmente indecisa,lo fa sedere ( e non era la fantomatica persona che stava aspettando). L’amica della Carpa,vedendo dove si era seduta la mia vicina,le fa notare la figura di merda colossale che ha fatto. La Carpa cerca invano di mimetizzare l’imbarazzo. Ah dimenticavo:la ragazza seduta a fianco a me era di colore. Questa cosa mi ha sconvolta.

Nel pomeriggio ho aperto 5 volte il frigo,con intervalli di circa mezzo minuto,sperando che comparissa qualcosa da mangiare. Il mio occhio è caduto sulla nutella e il mio dito ci è finito dentro come per magia. Da quanto non la mangiavo (il sesso ne è un degno sostituto),ma seppur ti rincuora i sensi di colpa che provoca sono micidiali.

Se state ancora leggendo (folli!) non pensate che queste parole portino a qualcosa,a qualche sorta di epifania di mezzanotte.

Perchè sembrano tutti dannatamente felici? No perchè seriamente io non ricordo l’ultima volta che lo sono stata o che almeno ho riso spensierata.

Sto compulsivamente ristrutturando e arredando mentalmente una casa che-giustamente-non sarà mai mia. È malsano.

La mia testa brontola e mi sa anche la vostra pazienza. Domani-cioè oggi- è mercoledì (si grazie V. per la notiziona!),se poteste scegliere una cosa da fare o da “vivere” (che siete sicuri non farete/vivrete) cosa scegliereste?

V.

 

 

Annunci
Categorie: Think! | Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 31 commenti

Navigazione articolo

31 pensieri su “Nessun titolo alla giornata perchè se no si crede importante e poi si monta la testa

  1. arsenicaxxx

    studi medicina anche tu vero?o sbaglio?
    post bellissimo. io vivo molto spesso giornate sotto tono così dove ho la lacrima facile e vorrei solamente annegare in un mare di coccole e abbracci. ti capisco alla perfezione.
    psio invece coloro i quadretti della mia agenda (scrivo su una vecchissima agenda perchè non volevo spendere per comprare un quaderno )mentre aspettol’arrivo del prof di anatomia patologica.faccio una sorta di immensa scacchiera finchè quello non si decide ad arrivare.

    • Si studio anche io medicina. Ed é un po’ un ambiente di merda. Se non sei in un gruppo é la fine,solo i quadretti ti possono salvare! 🙂

      • arsenicaxxx

        io sono super fuori corso e mi tocca riseguire a. p. perchè non ho la firma di frequenza.non sono mai stata in gruppo, anche i primi anni avevo giusto un amico, maschio. da noi le tipe se la tirano da far paura e se non sei impeccabile ti guardano male dall’inizio alla fine. io sono debosciatissima e ho pure una marea di brufoli ma alla fine me ne sbatto. sono lì per seguire non per farmi giudicare da quattro o cinque comari pettegole. però ammetto che spesso ci rimango male per quelle occhiate al vetriolo.

      • Generalmente le ragazze pensano che me la tiri tremendamente. In relatà sono solo una con una forte dipendenza da shopping e un’altrettanto spiccata timidezza!
        Anche io penso che sono li per la lezione e non per far altro,ma ogni tanto sarebbe carino scambiare due parole con qualcuno!

  2. Francesco Vitellini

    Per esperienza personale so che spesso si rimane da soli in questi contesti perché si è troppo selettivi (ovviamente se mi sbglio sei libera di correggermi in qualsiasi istante).
    Diciamo che tendiamo a cercare, più o meno consapevolmente, persone che “riteniamo” meritevoli della nostra conoscenza/amicizia, tralsciando di interessarci a quelle che, sempre a nostro avviso, possono contribuire poco o niente alla nostra vita. Beh, ho capito che questo genere di selezione me lo posso permettere solo nella ricerca della persona con cui dividere la mia vita (non è un caso se sono zitello 🙂 ).
    D’altra aprte è anche vero che non relazionandoci con le prime persone che capitano a tiro evitiamo parecchie situazioni come minimo scomode, quando non imbarazzanti.
    Però ti stimo molto, perché, al contrario di come leggo spessissimo, tu parli di “noia” e non di “depressione”. Non sopporto chi si dice depresso solo perché è annoiato, confondendo le due cose.
    Ci vuole onestà con se stessi per questo.

    Quanto al caffé, se passi da Milano avvisami, così te ne offro uno io e tu puoi tediarmi quanto ti pare 😉

    • Grazie anticipatamente per il caffè! 😀
      Si,è vero sono molto selettiva,forse più con le amicizie che con i ragazzi. Sono anche piuttosto timida,il che non aiuta.
      Per questi motivi a prendere l’iniziativa per parlare con qualcuno non sarò io nella maggior parte dei casi. Ciò non toglie che se chiunque viene da me a parlarmi,anche se lo dovessi reputare la persona più noiosa del mondo,non gli sputo di certo in un occhio! 🙂

      • Francesco Vitellini

        Questo perché sei una persona educata e a modo 🙂
        Il fatto di non iniziare una conversazione non aiuta, ma ti capisco. Sono simile, fondamentalmente. Spesso osservo solamente le persone che ho intorno, ed è più o meno tutto quello che faccio.

  3. Per quanto riguarda l’ambiente universitario, io frequento una facoltà che, pur non essendo selettiva, è intrinsecamente selettiva, in quanto non so bene per quale motivo gli ingegneri pretendono di essere superiori agli altri studenti per la loro totale assenza di intelligenza emozionale (prima cosa che ti insegnano a lasciare nel cassetto, tra le varie), ed è tutto un gioco di intrighi e maldicenze, gente che diventa tua grande amica solo per convenienza, figure di guano a gogo nelle quali rimani impantanato come un cretino e neanche ti rendi conto del perchè e altri simili avventure candidiane.
    La felicità di quelle persone, si proprio di quelle persone che vedi davanti al tuo banco che magari parlottano di non si sa bene quale argomento spassoso, è illusoria credimi, “è tutto un dasselo ad intende’” come direbbe la mia povera nonna, tutti ci sentiamo un po’ soli, e tutti cerchiamo di colmare questo vuoto in qualche maniera, è solo una questione di faccia tosta nel considerare il tipo che ti aiuta in un’esame come piacevole conversazione temporanea, e niente più.
    Senza contare che molte volte i poveri cristi come me, che hanno tendenza ad ascoltare il tedio degli altri e non hanno la faccia di mandarli a quel paese quando è opportuno, vivono stagioni di lamentele continue e futili, salvo poi finire nel dimenticatoio quando non c’è più bisogno di un orecchio non annoiato.
    E poi si chiedono perchè mi piace stare da solo! ahah 🙂

    • Conosco un sacco di ingegneri (anche il mio moroso lo è) e devo ammettere che un po’ di intelligenza emozionale manca!In ogni caso non ho mai incontrato un studente più altezzoso e pieno di sè di uno di medicina!
      Anche se ci sono i rapporrti per opportunismo è altresì vero (almeno da me) che ci sono rapporti (più o meno) sinceri. Lo so perchè le mie ex amiche hanno questo tipo di rapporto. Purtroppo,come te,sono una che ascolta tutto e tutti e lo faccio pure volentieri. Una condanna!

  4. Rilevo che, negli ultimi anni, c’è stata una fuga di autostime da paura. Ma quale fuga di cervelli?
    Guarda, alla domanda manco rispondo: sguazzo nella sensazione che quello che desidero non lo avrò mai. Però giuro che non sono venuta ad aggiungere piombo al tuo post 🙂
    Per quanto riguarda la vita sociale, devo constatare che ho i miei bei difetti, ma mi ritrovo a far parte del partito dei trasparenti. Quando nel mondo reale si accorgono di me ho già raggiunto un tale livello di insofferenza verso gli altri (e rabbia per essere stata altamente ignorata) che di certo gli faccio passare la voglia di avvicinarmisi -per non dire poi di quando mi si fa capire che da me non ci si aspetta una mente pensante e un mondo proprio: da andare ai matti.
    Possibile che se non si straparla e non ci si sa vendere, si passa in secondo (terzo, quarto,…) piano?

    Commento pesante?
    Guarda, se tu stai arredando una casa inesistente, io sto vivendo una relazione sentimentale fantastica. Lui? Guarda non vorrei suscitare troppe invidie, ma Lui è un dio. Sbagliasse una cosa, una! Niente! Ci prende sempre.
    Che noia.

    • Quale brutta persona crede che tu non sia una mente pensante?!Ma è scema?
      Il brutto è venire,come dici tu,ignorati. Siccome tutti hanno dei difetti,allora mi chiedo perchè proprio io vengo ignorata?
      La casa esiste,ma non è propriamente mia. Hai un fidanzato davvero perfetto,mi sembra giunto il momento di lasciarlo!

      • Il perché si venga ignorati proprio non lo so -altre volte, pensando al mio caso, penso di non volerlo sapere; sto arrivando a pensare di avere qualcosa che non va, ma non mi sento ancora pronta a sapere cosa sia.

        Comunque, se la casa di per sé esiste, già mi sembri avvantaggiata 😉

        Per il fidanzato, guarda, appena posso lo tradisco con uno reale -tanto non è manco geloso, figurati.

        (Volevo aggiungerlo nel primo commento, ma mi sono dimenticata. Caffè: Roma.)

      • Quanta gente di Roma!Ci verrò! (Si,è una minaccia)

  5. Quante volte all’università ho osservato queste scene, sempre come spettatore esterno. Quante volte avrei voluto schiaffeggiare di gusto qualche Carpa. E che antipatici gli studenti di queste facoltà [senti chi parla XD..].
    Ma di dove sei? Lo prendi con me il caffè sono sicuro che ti sentirai meglio

    • Io sono di Parma. Altro che schiaffi!E poi dicono di voler fare il medico per aiutare il prossimo,mah!

  6. Perchè sembrano tutti dannatamente felici? No perchè seriamente io non ricordo l’ultima volta che lo sono stata o che almeno ho riso spensierata.A questa cosa stavo giusto giusto pensando oggi pomeriggio, e ti garantisco che non mi ricordo quando è stata l’ultima volta.
    E anche alla tua ultima domanda non so rispondere: cosa sceglierei da vivere? Non so.
    E quando non ti sai dare queste risposte, puoi affidarti anche alla Nutella ma certamente non basta…

  7. altamarea14

    Se vuoi fare un giro sul Lago di Como prendo volentieri un caffè!
    Cosa vorrei fare/vivere? Vorrei vivere un libro. Non so da quanto tempo è che non mi prendo un paio d’ore per leggere davvero. E da lettrice mi capirai, non intendo leggere qualche pagina sulla metro o prima di dormire per far passare il tempo. Intendo proprio immergermi e vivermi la storia. Forse non riesco a trovare il libro giusto al momento giusto…

    • Non sono mai stata sul lago di Como!
      Ti capisco perfettamente. Anche io non riesco a trovare il libro giusto per questo periodo!Forse è anche per questo che è un momentaccio! 😉

      • altamarea14

        Non so, non riesco a immergermi in una storia che mi prenda davvero. Hai ragione, forse è anche per questo che sembra sempre che ci sia qualcosa che non va.

  8. Bellissimo post,
    che dire? Io frequento una facoltà (giurisprudenza) dove sono circondata da gente tremendamente selettiva che ti viene la pelle d’oca solo a vedere l’edificio dall’esterno. L’anno scorso ho avuto praticamente un solo amico, un ragazzo, quest’anno si è trasferito quindi non so più con chi parlare. Diciamo che dialogo! Dialogo con chi si siede vicino a me ma molto superficialmente, quelle chiacchiere false che fai così tanto per passare il tempo. I miei colleghi e le mie colleghe prendono appunti con l’ipad quindi mi vergogno a volte di tirar fuori il mio quadernino a quadretti.
    Capita a volte che vada a prender un caffè con qualche collega, si beve il caffè si parla del più e del meno, diciamo che vengo apprezzata perchè seguo la moda perchè esternamente sembro come loro ma dentro sono completamente diversa forse se fossi meno timida non me ne fregherebbe più di tanto parlerei con chiunque e sarei piena di falsi-amici ma non m’interessa!
    Un caffè te lo inviterei volentieri ma sono in Sardegna, magari se scendi…:D

    • Sai che ci vengo molto spesso in Sardegna? (in estate ovviamente!)
      Per quanto mi riguarda non si tratta di moda. Anzi forse molte occhiate sono per il mio abbigliamento,sembra che io sia una che se la tira. Ma non è così,te lo assicuro.
      E comunque:meglio il quaderno che l’ Ipad!!!!

  9. A me dicono che riesco a sorridere anche alle persone più odiose. E’ che mi accorgo che, aldilà della facciata, sono quasi sempre terribilmente infelici. E’ solo che non lo sanno.
    Cosa mi piacerebbe vivere nell’immediato? un weekend a Procida (hai mai letto ‘L’Isola di Arturo’?), col sole, magari con una persona che mi somigli almeno un po’.
    Ah, e a Napoli il caffè è un’arte 😉

    • Non sono mai stata nemmeno a Napoli (tendo ad viaggiare sempre all’estero,trascurando l’Italia),spero di venirci presto! 😉
      Anche a me piacerebbe un weekend da qualche parte,al caldo:questo freddo penetra nelle ossa e non se ne va più via.

  10. Se potessi fare qualcosa che non accadrà mai? Un lavoro soddisfacente può andare bene? 😉

    Scherzi a parte (oddio) anch’io sono uno che sembra se la tiri ma una volta che mi si conosce sono veramente un buffone! Non so perché do questa impressione alle persone!

    Ps. Grazie per essere passata dal mio blog. Se un giorno tornerai in vacanza a Londra (o magari non un vacanza) un caffè e un po’ di tedio reciproco ci può stare! 😉

  11. solounoscoglio

    devi sapere che le paure, le angosce che provi tu, le provano tutti! c’è chi simula, chi mistifica, chi se ne dimentica in fretta, ma tutti proprio tutti hanno almeno una volta nella vita temuto di esser soli.
    poi ci sono gli stronzi, e sono quelli che scelgono la soluzione più infame per sembrare più forti, ma restano solo stronzi. e quando ne scopri uno, anche a tua spese, sorridi, lui è stronzo e tu no.
    scusa le parolacce.

    • Lo so che (purtroppo) prima o poi tutti si sentono soli. Non sarò nè la prima nè l’ultima. A volte però essere stronzi aiuta!

  12. Tu hai un ragazzo con cui fare sesso.
    Io ho sola la nutella.
    Punto.
    >.<

    • Ahahahahaha! Questo è vero,però ha un lavoro e chiamarlo dicendo:”Amore corri corri è un’emergenza devo fare sesso!” non è propriamente comodo!

Dimmi cosa ne pensi!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: