Giorno 7. Il libro che ti descrive

Veronica decide di morire.

È difficile spiegare perchè, ma lei è un po’ me. Ho letto questo libro tempo fa, in un periodo non proprio facile. La riscoperta della vita da parte di Veronika è stata anche un po’ la mia riscoperta. Ho amato questo libro, ho amato lei.

V.

Categorie: 30 giorni di libri 30 giorni di me | Tag: , , , , , , , , , , , , , | 28 commenti

Navigazione articolo

28 pensieri su “Giorno 7. Il libro che ti descrive

  1. Questo è difficile…Ma direi “Uno, Nessuno e Centomila”.

  2. ADORO questo libro.
    E’ qualcosa di indescrivibile.
    Non sai quante volte ho litigato con la gente che, solo leggendo il titolo, diceva che era un libro triste da bimba emo.
    Tsé.
    Un inno alla vita.
    Comunque anch’io l’ho letto in un periodo non facilissimo.
    Sarà questo libro che si farà leggere solo in certi momenti della vita? (:

    • La gente deve sempre partire prevenuta se no non è contenta!
      I libri si fanno leggere quando abbiamo bisogno di leggerli!

  3. firesidechats21

    Non conosco questo libro, ma già il titolo e le poche righe che hai scritto, mi hanno convinto a trovarlo. Grazie!😀

  4. Forse l’avrò letto in un periodo non idoneo o almeno non simile al tuo ma questo libro così come “Undici minuti” non mi è piaciuto. Alla fine sono arrivata alla conclusione che, molto probabilmente, è colpa di un cattivo feeling tra me e Coelho. Ammetto che a me, o nasce un amore a prima vista, o terminata la lettura del libro lo archivio tra quelli “NO”. Fondamentalmente è anche giusto così altrimenti saremmo tutti uguali. Io intanto continuo la lettura de “Il profumo delle foglie di limone” anche se procede lentamente, il mio cervello si rifiuta, reclama riposo😉

  5. Già il titolo mi affascina, poi le tue parole mi hanno rapita a tal punto da aprire questo tuo post.
    E quando ho visto l’autore…è stato solo puro amore: Paulo Coelho è non solo tra i miei autori preferiti, ma tra i miri Guru.
    Grazie V.

  6. In questo ci assomigliamo…ci pensavo e ne parlavo proprio oggi.Un libro che ho sempre desiderato leggere e rimandavo…forse non era il momento.Forse dovevo leggerlo solo una manciata di giorni fa,in un momento critico,di profonda stasi e tristezza.E anche a me veronika,lentamente mi sta riconducendo alla vita…

  7. Sbirciando a fianco,ho visto che stai leggendo Mr.Gwin.Lo sto leggendo anche io,sono quasi in battuta d’arrivo.Sostanzialmente mi piace.E’ diverso da altri Baricco.dalla poesia di Oceanomare o Castelli di rabbia,ma è attraente,mi coinvolge molto l creatività che lo scrittore passa allo scrittore del libro.Il resto a lettura ultimata.

    • Invece io faccio fatica a proseguire e questo mi deprime perchè io amo Baricco. Ci sono però immagini bellissime, come l’artigiano di lampadine.

      • Forse il migliore,è un personaggio che sembra arrivare da altri suoi romanzi,da un passato remoto…

      • Giusto. A me manca quel passato. Tre volte all’alba ci si avvicina già di più.
        Adoro incontrare qualcuno con i miei stessi gusti letterari!

      • Tre volte all’alba sembra sia il seguito ideale di Mr.Gwin.
        Anche per me vale la stessa cosa,non è così semplice.Certe persone dicono bello questo o quello,in realtà poi mi accorgo che dicono di aver letto certi libri perchè sono la moda del momento.A me se un libro non piace,anche se con riluttanza lo abbandono

Dimmi cosa ne pensi!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: