Giorno 6. Il libro più corto che hai letto

  Nessun luogo è lontano, Richard Bach.

Dolcissimo, quasi una favola. Splendidi anche i disegni.

V.

Categorie: 30 giorni di libri 30 giorni di me | Tag: , , , , , , , , , , | 4 commenti

Navigazione articolo

4 pensieri su “Giorno 6. Il libro più corto che hai letto

  1. Gastone ha paura dell’acqua. Avevo cinque anni.

  2. “Può forse una distanza materiale separarci davvero dagli amici?
    Se desideri essere accanto a qualcuno che ami, non ci sei forse già?”

  3. letto ancor prima del gabbiano Jonathan,il titolo di per sè è bellissimo…

Dimmi cosa ne pensi!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: