Nessun titolo perchè se una è apatica mica le importa tanto del titolo!

Odio la domenica.E’ uno di quei giorni che ti istiga alla depressione. Forse sono solo io, il mio umore pessimo.Sento il cuore gonfio, come se stesse per scoppiare. Bisogno di piangere,ma troppa stanchezza addosso per farlo.

Mi hanno detto che sono cambiata, che sono apatica. Non ho nemmeno provato a cercare nella mia testa le parole giuste e la forza per controbattere. Ho annuito. Senza provare,pensare,cercare,aspettarmi niente. Se sulla mia strada incontrassi un ippopotamo blu vestito da pagliaccio, aggirerei l’ostacolo senza probabilmente notarlo. Sono estranea a me e agli altri. Mi ero accorta già da un poì di questa apatia che mi aveva avvolta,conquistata. Qualunque cosa faccia, dica, in qualunque posto io sia, con chiunque io sia provo la stessa inebriante sensazione: il vuoto.

Non so più dove andare. Avete presente la scena di Alice nel paese delle meraviglie in cui lei,sicura,percorre il sentiero ed ad un certo punto incontra un cane-spazzino che sta cancellando la strada e lei non sa più dove andare? Ecco. Io mi sento esattamente così. Mi sono persa,ho perso me stessa, chiunque io fossi, e non riesco a ritrovarmi.

Sabato sono andata al diciottesimo di mia cugina. Mi sono sentita vecchia. Intendiamoci,io ne ho 23 di anni,ma mi sembra passato un secolo dalla mia maturià anagrafica. E’ un passato così lontano,così vivo. Nonostante  tutti i casini di sorta mi sentivo viva,credevo davvero di poter fare qualcosa di importante in questo mondo. Davo il massimo. Quando sono morta? Quando?

Vi ricordate quando eravate giovani?Perchè qualunque età abbiate sicuramente siete stati più giovani. Come eravate? Vi mancate? A me manca la V. di qualche anno fa,magari era ancora sola,ma aveva se stessa. Invecchiare significa anche capire che non farai la differenza. Invecchiare significa avere 23 anni e avere lo stesso entusiasmo nel vincere alla lotteria che nel buttarsi giù da un ponte.

Qualche ingranaggio si è rotto. E mi sa che qualcuno sta pensando di buttarmi via, anche io mi butterei via. In realtà lo sto già facendo.

V.

Annunci
Categorie: Think! | Tag: , , , , , , , | 5 commenti

Navigazione articolo

5 pensieri su “Nessun titolo perchè se una è apatica mica le importa tanto del titolo!

  1. L’accento vale soltanto su di te. Sul tuo buttarti via. Altri non ne hanno il diritto e in fondo nemmeno la possibilità. Io di anni ne ho appena compiuti 41, quindi non sto “invecchiando” ancora, non nel senso pratico del termine. Non ritengo quindi tu possa parlare di invecchiare. a 23 anni.

    • L’età anagrafica raramente rispecchia quella dell’anima,secondo me. Quindi tu potresti avere 23 anni e io 150!

      • Esatto! Proprio questo è il punto. L’età dell’anima dovrebbe tendere all’infinito e invecchiare mai

  2. firesidechats21

    Anche io odio la domenica! Tutto chiuso, tutti in casa. Dove abito io, ho praticamente il mercato sotto la finestra perciò quando arriva domenica mi sento come in “Io sono Leggenda”, mi muore il quartiere! :/ Detto ciò, capisco perfettamente quello che intendi con apatia e gli esempi che hai fatto spiegano benissimo il concetto; è un po’ come se uno fosse un burattino nelle mani di qualcuno che ti muove e tu ti abbandoni ai suoi fili. Uno a 23 anni si sente vecchio, sente che manca quella scossa, quella fiamma, quell’entusiasmo che ti fa giocare d’attacco, che ti fa mordere la vita. O almeno, così è per me in quest’ultimo anno e mi manca il “me” di qualche tempo fa. Se c’è una cosa però che non ci si può permettere è essere apatici verso l’apatia. Sono così, ora, in questo mio momento storico? Bene, lo accetto. Capita. Però poi bisogna mettersì lì con calma e cercare di capire cosa c’è che non va e trovare una soluzione, senza fretta, senza dover dimostrare niente, con il tempo che serve, con i nostri tempi. Ti sei chiesta quando sei morta, ti sei detta di essere invecchiata. Ma non sei morta, perchè non puoi morire. Non sei invecchiata, perchè non puoi invecchiare. Ti sei semplicemente seduta sulla panchina al margine della strada. Magari devi riprendere fiato, magari devi capire da che parte andare, devi scoprirlo tu. Hai tutte le risposte, devi solo farti le domande giuste 🙂
    PS: perdona il romanzo! D:
    PPS: la torta alla nutella era buonissima! 😀

    • Che bello hai fatto la torta!! 😀 Vedi che non era difficile? 😉
      I “romanzi” fanno sempre piacere,specialmente se sono interessanti. Hai reso perfettamente l’ idea e hai ragione che non si dovrebbe essere apatici nei confronti dell’apatia,ma si sa che tra il dire e il fare…
      Insomma bisogna trovare la via,ma non è così facile!

Dimmi cosa ne pensi!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: