La settimana più inutile della mia vita. Ovvero: come imparare nulla senza fare nulla.

Oggi mi sono svegliata. Tardi. Stanca. Qualcuno mi ha ricordato che è venerdì. Come fa ad essere già venerdì? Pensavo fosse al massimo mercoledì. Sto perdendo tempo,sto perdendo la mia vita gettandola in un vuoto in cui io stessa mi sono gettata. Ma questo già lo sapevo. Niente di nuovo. Come sempre. Cos’ho imparato in questa settimana che, lieve,mi è scivolata dalle dita?

  • Ciò che si rompe difficilmente si aggiusta. Non mi importa dell tue finte scuse. Mi hai fatta star male,mi hai ferito quando io mi fidavo di te. E questo non te lo permetto,non lo permetto a nessuno, tantomeno ad una stronza che finge di non sapere cosa mi sta succedendo utimamente e parla invece del suo fantastico ciclo che le viene due volte al mese. Sei frivola ed egoista. Ma è colpa mia che invece di ascolare la mia testa ho ascoltato la mia solitudine.
  • Ci insegnano a non giudicare le persone senza prima conoscerle. Stronzate. Siamo animali,l’istinto è tutto. E’ questione di sopravvivenza,quindi fidatevi di voi stessi.
  • Milan Kundera ha scritto: “Il  tempo umano non ruota in cerchio ma avanza veloce in linea retta. È per questo che l’uomo non può essere felice, perché la felicità è desiderio di ripetizione.” Ed è tremendamente vero. Un tempo,per un breve periodo,sono stata davvero felice. Tutto era perfetto,tutto era come doveva essere. Quel tempo non tornerà più,forse un giorno potrò ancora considerarmi felice,ma sicuramente sarà una felicità diversa dettata da circostanze e situazioni differenti.
  • Se siete felici abbiate paura: presto non lo sarete più.
  • “A condannare un uomo alla solitudine non sono i suoi nemici ma i suoi amici.” Sempre Kundera. Si lo so mi fisso. Non capisco perchè la gente si diverta così tanto a farmi rimanere male.
  • Ho davvero voglia di mollare tutto e andarmene lontano.
  • Volevo ringraziare tutti quelli che commentano o solamente leggono ciò che scrivo. Non sapete quanto questo mi aiuti a rimanere a galla. Vorrei davvero ricambiare in qualche modo.
  • Vorrei tornare indietro a quando tutto era più facile. Ma è davvero mai stato facile?
  • Guardo i miei polsi,le mie gambe. Ci sono segni dei momenti più buii,segni che non potrò mai cancellare. Dei momenti felici non rimane che un ricordo, lontano. Irraggiungibile. Nessun eco di quello che è stato.
  • Una mia ex compagna di scuola si sposa. Notizia ovviamente postata su facebook. Devo togliermi dal quel coso. L’ho invidiata. L’ho invidiata perchè ho bisogno di costruire una famiglia come quella che non ho mai avuto. Una famiglia che si ama.
  • Ho bisogno di qualcosa di mio
  • Voglio un bambino. Un bambino che crescerò con il timore che diventi come me,ma darò la vita affinchè non accada.
  • L’altro giorno in libreria stavo leggendo la trama di un libro e mi sono messa a piangere. La cosa assurda è che non c’era scritto nulla di triste. Ormai non riesco neache a guardare il tg senza piangere. C’è qualcosa di intrinsecamente sbagliato in me.
  • Amore mio…a volte mi salvi,a volte mi uccidi. Ma ci sei. Sempre.

Sono le 3. Sono solo le 3 e mi chiedo come arriverò sino a sera. Una telefonata non può deprimermi così. Me ne starò a letto,fingendo di stare male. (Fingendo?). Oggi non è decisamente giornata. Non è dicisamente settimana,mese,anno. Non è decismanete Vita.

Voi cos’avete imparato,fatto,amato in questa settimana?

V.

 

Annunci
Categorie: Think! | Tag: , , , , , , , , | 4 commenti

Navigazione articolo

4 pensieri su “La settimana più inutile della mia vita. Ovvero: come imparare nulla senza fare nulla.

  1. In questa settimana non ho fatto ne imparato nulla di particolare ti posso solo dire che sono d’accordo su quanto hai scritto sulla felicità: non siamo su questa terra per essere continuamente felici, possiamo esserlo per brevi momenti e per cause quasi sempre diverse, ma il vero scopo di questa vita è quello di lottare ed allo stesso tempo migliorarci. In ultimo ho anche capito che l’impegno viene sempre ripagato in qualche modo, se credi fermamente in qualcosa, se vuoi raggiungere un obiettivo non ti arrendere mai, continua ad impegnarti e vedrai che presto o tardi raccoglierai i frutti della tua fatica.

    Un saluto

    • Sono contenta per te,contenta che tu abbia tutta questa forza,tutte queste convinzioni. Però non condivido: non sempre vieni ripagato per i tuoi sforzi.

  2. Quando leggo ciò che scrivi sembra di leggere me. O meglio, i miei pensieri non ancora espressi per iscritto.

    • Da quando ho questo blog ho avuto la possibioità di conoscere persone per certi versi molto affini a me,cosa che nel mondo reale di rado è successa. Ti fa sentire un po’ meno sola.

Dimmi cosa ne pensi!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: